Crypto wallet: il portafogli della nuova economia digitale.

Cosa puoi trovare in questa pagina:

Come funziona un crypto wallet
Dove metto il mio crypto wallet?

Un posto sicuro
per Bitcoin e criptovalute.

I crypto wallet nascono per un’esigenza molto semplice: fornire uno strumento digitale per consentire agli utenti di acquistare, gestire e scambiare le nuove valute digitali.

Le criptovalute, come Bitcoin, Ethereum, Binance Coin o Dash, per citarne alcune, sono asset esclusivamente digitali, legati ai vari ecosistemi Blockchain e privi di un’equivalente moneta materiale.

Un crypto wallet è un portafogli che consente di conservare, ricevere e inviare criptovalute via web, più o meno come facciamo con un normale servizio di home banking.

Ogni crypto wallet ha un suo indirizzo unico, l’equivalente del codice IBAN, e ogni transazione è protetta da crittografia. La maggior parte delle criptovalute ha un suo crypto wallet, ma esistono anche portafogli multipiattaforma che permettono di conservare e gestire in un solo wallet più valute digitali.

Come funziona
un crypto wallet.

Come funziona un crypto wallet

Esattamente come accade per il portale di una banca, alla base del funzionamento di un crypto wallet ci sono dei codici, detti chiavi: la chiave pubblica e la chiave privata.

Chiave pubblica

Viene impiegata principalmente per ricevere criptovaluta e deve essere inviata a chi effettua il pagamento. Con la sola chiave pubblica nessuno può accedere al nostro crypto wallet o prelevarne il contenuto, quindi può essere rivelata senza alcun rischio.

Chiave privata

È l’equivalente di una password o di un codice PIN e dà accesso al crypto wallet, consentendo di spendere le cryptovalute. Per questo, al contrario di quella pubblica, la chiave privata non deve essere mai condivisa con nessuno e deve essere conservata con estrema cura, in quanto il possessore della chiave è di fatto anche il possessore di tutti gli asset digitali contenuti.

Un portafogli su misura.

Quando la necessità non è semplicemente quella di scambiare criptovaluta ma di gestire token e asset digitali complessi o legati a progetti specifici, è chiaro che anche il wallet deve essere studiato e personalizzato nei minimi dettagli.

La personalizzazione consente di adattare la tecnologia del crypto wallet, semplificando o ampliando determinate funzioni, al fine di rendere lo strumento più facile e piacevole da usare, sfruttando a

pieno i benefici offerti dalla Blockchain.

Dove metto il mio
crypto wallet?

Crypto wallet un posto sicuro per Bitcoin e criptovalute.

Sono di base due le tipologie di portafogli digitali: quelli che si appoggiano alla rete internet (hot wallet) e quelli legati a supporti fisici (cold wallet).

Hot wallet

Questa categoria di crypto wallet si serve di strumenti web per archiviare e conservare le chiavi pubbliche e private. Gli hot wallet possono essere servizi online o software e app scaricabili su computer, tablet o smartphone. Si tratta di una tecnologia piuttosto sicura, ma essendo sempre connessi a internet sono esposti a un rischio più elevato rispetto ai cold wallet.

Cold wallet

Con cold wallet si intende una serie di soluzioni e tecnologie che consentono di conservare le chiavi offline, al sicuro da malaware, tentativi di hacking e furti. Può trattarsi di supporti hardware simili a pen drive o hard disk, oppure di veri e propri portafogli di carta (paper wallet). Naturalmente, in questo caso è necessario custodire il supporto in un luogo sicuro, come se si trattasse di contanti o preziosi.